Archivi per la categoria ‘Banche ed economia familiare’

MASCOTTE

La Lega Consumatori Sicilia partecipa, insieme ad altre associazioni di consumatori attive nel territorio siciliano, al progetto “I Consulenti del Consumo”, finalizzato a creare un portale internet con diversi sportelli virtuali, attivi via internet, nonché una rete di sportelli fisici, presenti in tutte le province siciliane. I Consulenti del Consumo è il primo sportello online per offrire orientamento e supporto gratuito, in ”tempo reale”, su tematiche come: Banche, Condominio, Garanzie, Sanità, Telefonia, Trasporti, Assistenza Legale, Multimedia. Grazie alla presenza di una chat potete dialogare direttamente con gli operatori, che risponderanno alle  domande dei consumatori. Il sito del progetto è: www.consulentidelconsumo.it. Visitatelo e non esitate a chiedere agli operatori on line consigli, fare segnalazioni, suggerire interventi sulle materie più disparate. Vi aspettiamo!

A partire dal 3 novembre 2010 si apre una seconda fase degli incentivi 2010, dedicata alle medesime categorie interessate dalla campagna incentivi della scorsa primavera. Conviene però affrettarsi, altrimenti si resta a bocca asciutta. Le risorse disponibili, infatti, non sono illimitate (complessivamente circa 110 milioni di euro per tutte le categorie) e il fondo unico così costituito è disponibile per le prenotazioni dei rivenditori e consumatori già a partire dal 3 novembre. Ciò è stato possibile in quanto il ministro ha firmato il decreto con cui sono riassegnati i fondi ancora disponibili per il sostegno della domanda finalizzata ad obiettivi di efficienza energetica, eco compatibilità e di miglioramento della sicurezza sul lavoro. La rimodulazione è stata fatta sulla base delle informazioni sullo stato delle prenotazioni dei contributi per i 10 settori incentivati fornito da Poste Italiane Spa, che gestisce le procedure amministrative, il call center e il sistema informatico dell’operazione. Il nuovo decreto conferma sia i requisiti e le modalità di erogazione dei contributi relative a ciascuno dei settori incentivati, come dettagliate dal decreto del 26 marzo 2010 [art. 2, comma 1, lettere da a) a s) ed art. 3], che le modalità e le ragioni di eventuale revoca dei contributi in quella sede indicate [art. 5]. I settori incentivati sono i seguenti:

  • motocicli
  • cucine componibili complete di elettrodomestici efficienti
  • elettrodomestici
  • immobili ad alta efficienza energetica
  • internet veloce per i giovani
  • rimorchi e semirimorchi
  • macchine agricole e macchine movimento terra
  • gru a torre per edilizia
  • componenti elettrici ed elettronici
  • nautica da diporto

Per maggiori informazioni, consultare il sito dedicato (clicca qui).

Le sedi della Lega Consumatori Sicilia sono a disposizione dei consumatori per tutte le informazioni.

primacasaIl Governo informa che a partire dal 15 novembre 2010 è possibile presentare la domanda di accesso al Fondo di solidarietà per i mutui per l’’acquisto della prima casa. Il regolamento di attuazione prevede che, a fronte della sospensione del pagamento delle rate del mutuo acceso per l’ acquisto della prima casa, il Fondo rimborsi all’istituto di credito interessato i costi sostenuti dal beneficiario per eventuali oneri notarili anticipati dalla banca stessa, e gli oneri finanziari pari alla quota interessi delle rate per le quali ha effetto la sospensione del pagamento da parte del mutuatario, corrispondenti al “parametro di riferimento” del tasso di interesse applicato ai mutui, al netto della componente di maggiorazione sommata a tale parametro. Per parametro di riferimento si intende l’Euribor nel caso dei mutui a tasso variabile o bilanciato, il tasso IRS in euro per ciò che attiene i mutui a tasso fisso, mentre per i mutui con opzione di scelta di tasso (fisso o variabile), il parametro di indicizzazione corrisponde a quello vigente al momento della presentazione della richiesta di sospensione. Per maggiori informazioni si può consultare il “Dossier” sul sito del Governo (clicca qui), che contiene anche il modulo per la domanda. Le sedi e gli addetti volontari della Lega Consumatori sono a disposizione per ulteriori spiegazioni o per aiutare i cittadini nella compilazione e presentazione delle pratiche. Per informazioni, telefonare allo 091.33.19.00.

euroL’ABI (Associazione Bancaria Italiana) e la Lega Consumatori (insieme ad altre 12 associazioni di consumatori) hanno firmato il 18 dicembre l’accordo per la sospensione del rimborso dei mutui nei confronti dei nuclei familiari in difficoltà a seguito della crisi. L’accordo rientra tra le iniziative del “Piano Famiglie” ABI, volto a favorire la sostenibilità del mercato dei crediti ai consumatori.
In sintesi – l’accordo, che è diretto ad offrire uno strumento immediato di aiuto alle famiglie – prevede la sospensione del rimborso dei mutui per almeno 12 mesi, anche nei confronti dei clienti con ritardi nei pagamenti fino a 180 giorni consecutivi, per i mutui di importo fino a 150.000 euro accesi per l’acquisto, costruzione o ristrutturazione dell’abitazione principale, nei confronti dei clienti con un reddito imponibile fino a 40.000 euro annui che hanno subito o subiscono nel biennio 2009 e 2010 eventi particolarmente negativi (morte, perdita dell’occupazione, insorgenza di condizioni di non autosufficienza, ingresso in cassa integrazione).
L’iniziativa costituisce la misura minima alla quale le banche associate all’ABI sono invitate ad aderire, ferma restando la piena libertà di ciascuna banca di offrire al cliente in sede di adesione al Piano condizioni migliori rispetto a quanto previsto dall’accordo.
I clienti potranno fare la richiesta per attivare la sospensione del rimborso a partire dal 1° febbraio 2010, con riferimento ad eventi accaduti dal gennaio 2009 in poi. La lista delle banche aderenti verrà pubblicata nel sito internet dell’ABI (www.abi.it), dove sarà anche possibile “scaricare” il facsimile del modulo di richiesta di sospensione da parte del cliente.  Tale modello sarà inoltre distribuito presso le filiali delle banche aderenti. L’ABI e le Associazioni dei consumatori hanno previsto di monitorare l’andamento dell’iniziativa nel corso del 2010 (almeno ogni sei mesi) per avere un quadro aggiornato e attualizzato della situazione. Maggiori informazioni presso la propria banca o lo sportello della Lega Consumatori Sicilia più vicino a casa.

I clienti di Poste Italiane che ritengano di aver subito un danno dal blocco del sistema (e quindi anche conti e carte di pagamento) nella giornata del 25 novembre, possono rivolgersi al più vicino sportello della Lega Consumatori Sicilia per valutare la possibilità di contattare l’azienda per richiedere un risarcimento.

Leggi il resto di questo articolo »

Le associazioni dei consumatori collaborano con le banche italiane per difendere i diritti dei cittadini e dei consumatori. In molti casi, le associazioni stipulano accordi di conciliazione con le banche stesse, al fine di accelerare i tempi di risoluzione delle controversie e di poter dare ai correntisti un canale di comunicazione certo ed efficiente.

All’interno del Consorzio “PattiChiari”, creato dalla maggioranza delle banche italiane per garantire una migliore trasparenza, comparabilità e conoscenza dell’attività bancaria, Lega Consumatori svolge un ruolo di stimolo, controllo e consulenza.

Leggi il resto di questo articolo »

Tag