Archivio di settembre 2011

Nel 2012 anche nella nostra Regione, per la diffusione delle trasmissioni televisive, si avrà il passaggio definitivo dalla tecnologia analogica al digitale terrestre. Tale fase (tecnicamente denominata switch-off) ha creato – nelle Regioni ove tale passaggio è già avvenuto – diversi problemi ai consumatori, sia per quanto riguarda la piena fruibilità del servizio di ricezione televisiva, sia per le tariffe applicate dai tecnici per l’adeguamento degli impianti.

Al fine di prevenire disservizi e/o costi elevati, il Co.Re.Com Sicilia e la Presidenza della Regione hanno individuato un percorso per evitare ai consumatori siciliani tali problemi.

A tal fine la Lega Consumatori Sicilia ed altre Associazioni dei consumatori e le associazioni categoria del settore (Casartigiani, CNA e Confartigianato) hanno siglato un  protocollo d’intesa che prevede:

  • la sottoscrizione  di una convenzione, rivolta alle imprese di installazione (associate e non alle Associazioni di categoria) contenente garanzie e regole nel rapporto tra cittadini ed imprese in materia di impiantistica per la tecnologia digitale terrestre;
  • l’approvazione di un “codice etico” che i sottoscrittori della convenzione si impegnano a rispettare: tale codice contiene i costi del servizio di base e le modalità comportamentali alle quali dovranno attenersi gli aderenti.

Scarica il codice etico degli installatori, il protocollo d’intesa e la convenzione.

Gli elenchi degli installatori aderenti, appena disponibili, saranno pubblicati su questo sito e consultabili in tutte le sedi della Lega Consumatori Sicilia.

I consigli utili sono quelli di evitare sedicenti tecnici improvvisati non autorizzati i quali, ovviamente, non possono garantire nulla ai consumatori in quanto a competenza e sicurezza del lavoro svolto e non forniscono alcuna certezza su prezzi, tariffe e condizioni di lavoro.