Archivi per la categoria ‘Pc e internet’

MASCOTTE

La Lega Consumatori Sicilia partecipa, insieme ad altre associazioni di consumatori attive nel territorio siciliano, al progetto “I Consulenti del Consumo”, finalizzato a creare un portale internet con diversi sportelli virtuali, attivi via internet, nonché una rete di sportelli fisici, presenti in tutte le province siciliane. I Consulenti del Consumo è il primo sportello online per offrire orientamento e supporto gratuito, in ”tempo reale”, su tematiche come: Banche, Condominio, Garanzie, Sanità, Telefonia, Trasporti, Assistenza Legale, Multimedia. Grazie alla presenza di una chat potete dialogare direttamente con gli operatori, che risponderanno alle  domande dei consumatori. Il sito del progetto è: www.consulentidelconsumo.it. Visitatelo e non esitate a chiedere agli operatori on line consigli, fare segnalazioni, suggerire interventi sulle materie più disparate. Vi aspettiamo!

Cercavate un programma gratuito per il vostro computer, l’avete scaricato dal sito www.italia-programmi.net e ora vi hanno scritto pretendendo il pagamento di 96 euro o poco più? Se vi può consolare, non siete soli, visto che in questi mesi migliaia di persone hanno ricevuto analoghe comunicazioni dal tono più o meno minaccioso attraverso le quali la società titolare del sito, la Estesa Limited con sede addirittura alle Seychelles in un luogo che nemmeno l’occhio satellitare di Google Maps riesce a scovare, intima di pagare l’abbonamento ai servizi del sito. Abbonamento? Ma non erano programmi gratis? I programmi sì, anche perché si trovano senza difficoltà in internet dai siti ufficiali. Il sito, però, li raccoglie, li cataloga, e mette a disposizione un motore di ricerca interno e un servizio di download (ossia la possibilità di scaricarli). E questo servizio si paga. Eccome.

La vicenda è già nota agli operatori del settore, tant’è vero che anche l’autorità per la vigilanza sul mercato e la concorrenza, l’Antitrust, dopo un’attenta istruttoria ha ordinato alla società proprietaria del sito di non pubblicizzare la fornitura dei programmi sui motori di ricerca facendo intendere che tale attività sia gratis, far capire bene ai consumatori che si tratta di un servizio a pagamento ed evitare di mandare continui solleciti agli utenti che dichiarino di non aver mai voluto stipulare un contratto, visto che dal sito non si capiva in maniera chiara.

Dapprincipio la società si è adeguata, poi, dopo un po’ di tempo, pare sia tornata, specie in certi orari della sera o della notte, la fumosità iniziale che indurrebbe (ma il condizionale è d’obbligo) in errore.

Il consiglio sul comportamento da tenere ricevendo questi solleciti è quello di ignorarli, a meno che non giungano per raccomandata con avviso di ricevimento. In questo caso, che sino ad oggi non ci risulta ancora avvenuto, è bene rivolgersi ad uno dei nostri sportelli per preparare una diffida da inviare (…alle Seychelles…) alla società che gestisce il sito.

Fondamentale per monitorare la vicenda è che i consumatori segnalino, alle nostre sedi della Lega Consumatori Sicilia o direttamente all’autorità Antitrust (clicca qui per fare la segnalazione), ulteriori sviluppi della situazione.

L’Unione Europea informa che dal 25 maggio 2011 gli europei potranno godere di nuovi diritti e servizi nel campo della telefonia fissa e mobile e della connessione ad internet.

Nuove regole in materia, finalizzate ad assicurare una maggiore competitività nel settore delle telecomunicazioni e migliori servizi per i clienti dovranno infatti essere emanate nei rispettivi paesi europei entro questa data. Le novità riguardano il diritto dei clienti di cambiare operatore in appena un giorno senza cambiare numero, il diritto ad una maggiore chiarezza riguardo il servizio clienti e una maggiore protezione dei propri dati personali on line.

Nuovi poteri di sorveglianza della Commissione Europea e poteri regolamentari del BEREC (Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche) creeranno maggiori certezze nelle regole e aiuteranno gli operatori delle telecomunicazioni a crescere in un unico mercato del TLC paneuropeo.

La Commissione Europea ha lavorato strettamente con gli Stati Membri nella ricerca di una rapida implementazione di queste regole europee e sta considerando l’ipotesi di avviare procedure d’infrazione nei confronti degli Stati Membri che non avranno recepito la nuova normativa in tempo. Il rafforzamento del mercato unico dei servizi di telefonia è uno degli obiettivi chiave dell’Agenda Digitale per l’Europa. Al momento solo pochissimi paesi hanno aderito in tempo. Per l’Italia, l’entrata in vigore di queste novità è prevista entro l’estate, salvo complicazioni…

Fonte: Sito Unione Europea (leggi il comunicato stampa ufficiale)

A partire dal 3 novembre 2010 si apre una seconda fase degli incentivi 2010, dedicata alle medesime categorie interessate dalla campagna incentivi della scorsa primavera. Conviene però affrettarsi, altrimenti si resta a bocca asciutta. Le risorse disponibili, infatti, non sono illimitate (complessivamente circa 110 milioni di euro per tutte le categorie) e il fondo unico così costituito è disponibile per le prenotazioni dei rivenditori e consumatori già a partire dal 3 novembre. Ciò è stato possibile in quanto il ministro ha firmato il decreto con cui sono riassegnati i fondi ancora disponibili per il sostegno della domanda finalizzata ad obiettivi di efficienza energetica, eco compatibilità e di miglioramento della sicurezza sul lavoro. La rimodulazione è stata fatta sulla base delle informazioni sullo stato delle prenotazioni dei contributi per i 10 settori incentivati fornito da Poste Italiane Spa, che gestisce le procedure amministrative, il call center e il sistema informatico dell’operazione. Il nuovo decreto conferma sia i requisiti e le modalità di erogazione dei contributi relative a ciascuno dei settori incentivati, come dettagliate dal decreto del 26 marzo 2010 [art. 2, comma 1, lettere da a) a s) ed art. 3], che le modalità e le ragioni di eventuale revoca dei contributi in quella sede indicate [art. 5]. I settori incentivati sono i seguenti:

  • motocicli
  • cucine componibili complete di elettrodomestici efficienti
  • elettrodomestici
  • immobili ad alta efficienza energetica
  • internet veloce per i giovani
  • rimorchi e semirimorchi
  • macchine agricole e macchine movimento terra
  • gru a torre per edilizia
  • componenti elettrici ed elettronici
  • nautica da diporto

Per maggiori informazioni, consultare il sito dedicato (clicca qui).

Le sedi della Lega Consumatori Sicilia sono a disposizione dei consumatori per tutte le informazioni.

L’Antitrust ha deciso di avviare un’istruttoria nei confronti della società tedesca Eurocontent Ltd per possibile pratica commerciale scorretta. La decisione è stata presa alla luce delle centinaia di segnalazioni di singoli cittadini e di associazioni dei consumatori.

Secondo le denunce ricevute, digitando sul motore di ricerca Google il nome di un determinato software accompagnato dalla parola “gratis” o “gratuito”, appariva al primo posto il sito www.easy-download.info.

Selezionando il link, il consumatore veniva indirizzato non alla home page del sito, ma direttamente alla pagina dedicata alla registrazione. Una volta inseriti i propri dati, il consumatore sottoscriveva sostanzialmente a sua insaputa, un contratto biennale con la società tedesca Eurocontent Ltd per la fornitura di software al costo annuale di 96 euro da pagare anticipatamente una volta l’anno. A differenza della home page, dove le condizioni contrattuali erano riportate con chiarezza, la pagina di registrazione riportava i termini con un’evidenza grafica non sufficiente a una loro immediata percezione. In sostanza il consumatore era indotto a credere che si trattasse di un servizio gratuito.

Decorso il tempo per il recesso senza dare al consumatore alcuna conferma del perfezionamento del contratto stesso, la società tedesca iniziava a sollecitare i pagamenti.

L’Antitrust sta svolgendo, in collaborazione con le Unità Speciali della Guardia di Finanza, ulteriori accertamenti per individuare eventuali altri soggetti responsabili, poiché il sito easy-download.info è registrato in Arizona.

Il consiglio è quello di non pagare nulla, bensì di rivolgersi direttamente all’autorità o alla Guardia di Finanza, anche attraverso l’assistenza della Lega Consumatori Sicilia.

Dal 15 aprile è possibile acquistare a prezzi scontati ciclomotori, elettrodomestici, cucine, abbonamenti a internet veloce, motori per la nautica e una serie di prodotti industriali come rimorchi, gru per l’edilizia, inverter e motori elettrici industriali.

I consumatori che intendono usufruire dell’incentivo possono rivolgersi direttamente al venditore che applicherà uno sconto pari all’incentivo sul prodotto dopo aver verificato (telefonicamente) la disponibilità delle risorse. A disposizione dei cittadini un call center gestito da Poste Italiane (800.123.450 da telefono fisso e al 199.123.450 da telefono mobile), attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20, dedicato alle informazioni ai consumatori.

Le risorse stanziate ammontano a complessivi 420 milioni di euro: 300 milioni di euro per incentivare l’acquisto di alcune tipologie di prodotti e 120 milioni di euro per sgravi fiscali alle imprese del settore tessile e ai settori innovativi.

Clicca qui per saperne di più

Tag